Contratti di Quartiere II

Contratti di Quartiere II
Comunicato stampa di ARCA SUD SALENTO e comune di Maglie – programma innovativo in ambito urbano “Contratti di Quartiere II” (intervento ERP) in Maglie

COMUNE DI MAGLIE

ARCA SUD SALENTO
COMUNICATO STAMPA
PROGRAMMA INNOVATIVO IN AMBITO URBANO “CONTRATTI DI QUARTIERE II” (INTERVENTO ERP)

Consegnati questa mattina i lavori all’impresa esecutrice degli interventi per l’abbattimento di vecchi edifici fatiscenti e costruzione di nuovi alloggi di edilizia residenziale pubblica, in virtù della sinergica collaborazione con tra l’Istituto Autonomo Case Popolari della Provincia di Lecce, oggi Agenzia Regionale per la Casa e l’Abitare -ARCA SUD SALENTO, ed il Comune di Maglie e relativo al Programma Innovativo in ambito Urbano, denominato “Contratto di QUARTIERE II-“La Madonnina ”, che vede il finanziamento complessivo di € 5.000.000,00 da Regione Puglia e Ministero delle
Infrastrutture. Il Comune di Maglie provvederà alla realizzazione di opere ed infrastrutture primaria e secondaria a servizio delle residenze nell’ambito di un complessivo intervento di riqualificazione e recupero dell’area, nonché alla costruzione di ulteriori 12 alloggi con intervento di social housing. L’intervento a cura dell’IACP, per un importo di € 2.635.053,25, consiste nella demolizione di n° 3 vecchi edifici esistenti per n. 12 alloggi di edilizia residenziale pubblica fatiscenti in Maglie alla via C. Palma, via Pisino, e nella nuova costruzione (sulle aree risultanti delle demolizioni degli edifici preesistenti in via Pisino) di due nuovi edifici, costituiti da complessivi n° 22 alloggi sociali, che saranno realizzati secondo le avanzate tecniche costruttive.

La sperimentazione è prevista in entrambi i corpi di fabbrica dell’intervento E.R.P. con la realizzazione di impianti fotovoltaici per la produzione di energia elettrica da installarsi sulle terrazze di copertura degli edifici.
Sono stati altresì previsti l’impiego di materiali di bio-edilizia ecocompatibili (quali intonaco esterno a”cappotto” con pannellatura in fibra di legno e manto impermeabile in copertura); infissi esterni in alluminio a taglio termico monoblocco con caratteristiche basso emissive, vetrocamera, ecc.; impianto fotovoltaico per produzione di energia elettrica; impianto solare centralizzato per
produzione di acqua sanitaria; impianto termico a pannelli radianti e calda ietta pressurizzata.

Tutte le strutture in c.a. sono state calcolate secondo le norme antisismiche previste dalle norme vigenti, senza trascurare la sostenibilità ambientale ed il benessere dell’abitare.

Nell’impiego dei materiali è stato privilegiato l’impiego di quelli non nocivi sia per gli operatori dei processi produttivi, sia per gli utenti finali. Infatti il calcestruzzo di cemento, il tufo, il laterizio, la lana di roccia, il cemento cellulare, la ceramica, ecc., sono tutti materiali privi di sostanze tossiche per l’uomo, inoltre non comportano eccessivo dispendio energetico in fase di produzione, si producono a partire da materie prime di derivazione “naturale”, comportano una ridotta e semplice manutenzione nel tempo ed al termine del ciclo della loro vita sono riciclabili al 100%
senza pericolo per l’uomo.